(+39) 392 8401931  

News

Previsioni Mercato Immobiliare 2018: uno sguardo al prossimo futuro

del 13/10/2017

 

Come si prospetta il nuovo anno per il mercato immobiliare? Tutte le novità nello scenario europeo sono state anticipate dall’European Outlook 2018 presentato da Scenari Immobiliari.

Mercato immobiliare in Europa: la crisi è finita
Le previsioni per il 2018 stimano una ripresa per il mercato immobiliare europeo. Dopo un periodo di crisi durato dieci anni aumenteranno le compravendite, e le quotazioni degli immobili saliranno più dell’inflazione.

Il 15 e il 16 settembre a Santa Margherita Ligure si è svolto il Forum di Previsioni e strategie di Scenari Immobiliari, dove è stato presentato l’European Outlook 2018.

È in atto una ripresa lenta ma positiva per il Bel Paese: “Anche in Italia – ha detto Mario Breglia, presidente di Scenari Immobiliari, illustrando i dati dell’European Outlook 2018 – la crisi è finita”.

5 nazioni in crescita
Per le cinque principali nazioni europee il fatturato dei mercati crescerà del 6% per il 2017 e quasi del 9% nel 2018. Secondo l’European Outlook 2018 i prezzi sono in ripresa in quasi tutti i settori, con punte superiori al 4% in Germania e Spagna. Una crescita maggiore si registra in Eu28 con il 12,9%, più dell’8% degli USA.

In Italia il dato medio nazionale ha un incremento dello 0,3% nel residenziale a fine anno e un più netto 1,1% di previsione per il 2018. “Una media tra dati ancora molto diversi da città a città – ha spiegato Breglia – mentre a Milano, Venezia e in altre città le quotazioni sono in netto rialzo, nella maggior parte dei capoluoghi i prezzi sono ancora fermi o in lieve calo”.

Per il fatturato immobiliare italiano nel 2018 è previsto un aumento del 6,2%, con una previsione di rialzo dei prezzi dell’1,1% medio. Forte ripresa per la Spagna con il 15,1%, bene anche la Francia con il 10,5%. Anche per gli Stati Uniti è previsto un aumento del 10,3%, mentre per il Regno Unito si parla di un +9%. In merito al settore residenziale per la Germania si prevede un +4,4%, con un turnover complessivo del 6%. In Spagna i prezzi delle case vedranno un incremento del 4,1%. A seguire gli Stati Uniti, con un +3,2%.

L’impennata del settore corporate
Per gli spazi a uso uffici, l’Europa sta attraversando una fase positiva, il che rappresenta un’occasione soprattutto per gli investimenti immobiliari.

L’Outlook di Scenari Immobiliari considera l’assorbimento, cioè la percentuale di spazi affittati, che in Europa vede una situazione migliorata del 5% nel 2017 e del 6% come previsione per il 2018. In Italia l’attuale media di incremento è dell’1,6%, e nelle previsioni 2018 del 2,5%.

“Il 2018 dovrebbe costituire un anno positivo per diversi mercati – ha spiegato il presidente Breglia – i mercati dell’Europa del nord, guidati da Berlino, Stoccolma e Amsterdam, vedranno una crescita robusta, mentre in fase di recupero saranno Madrid e Barcellona, seguiti da Milano e Francoforte, che dovrebbero consolidare il trend positivo del 2016, con un costante calo dei livelli di sfitto. I mercati dell’est vedranno performance mediamente deboli, fatta eccezione per Praga, in forte crescita. Solo il Regno Unito, e soprattutto Londra, vedranno calare domanda e valori, con alcune zone che evidenzieranno un eccesso di offerta, mentre il trend dei Paesi continentali sarà diversificato”.

Milano città d’Europa: guida la crescita del mercato italiano
Uno studio svolto dal 2007 al 2017 sulle grandi città europee ci offre delle informazioni molto interessanti. L’andamento dei prezzi medi delle unità residenziali, situate in aree centrali, ci mostra al primo posto Stoccolma (+47%) e al secondo Helsinki (+46%). Seguono Ginevra (+27%), Berlino (+26%), Oslo (+5%), Londra e Zurigo (+9%) e poi Milano con il (+4%) che si conferma la città italiana più vicina al trend europeo. All’ultimo posto (quindicesimo) c’è Madrid che perde il 39 per cento. Negli ultimi 17 anni il mercato immobiliare italiano è aumentato di quasi il 50%, crescendo più della media europea (quasi il 30%). Una ripresa che si consoliderà nel 2018 con un più 6,5% nel residenziale (sono infatti attese 630mila compravendite) e un vero e proprio boom per settori come l’alberghiero. “Gli spazi di crescita del mercato italiano – ha specificato Breglia – sono notevoli nella locazione residenziale, nel terziario innovativo (come il co-working) e nell’ampia area dei servizi”.

Residenziale estero: cosa aspettarsi
“Le compravendite sono in crescita nella maggior parte dei Paesi – ha concluso Mario Breglia – il 2017 ha registrato un aumento medio compreso tra il +2,1% della Germania, attribuibile allo sviluppo dell’attività da parte degli investitori esteri nelle città di seconda fascia, e il +8% della Spagna, che continua il trend positivo dello scorso anno grazie alla spinta derivante dal mercato delle case esistenti in leggero calo rispetto al nuovo. I prezzi sono in aumento nella maggior parte delle piazze e alcuni Paesi europei, quali Romania, Germania e Svezia, figurano ai primi posti nella classifica mondiale quanto a incremento annuo”.

Elenco News e offerte precedenti

del 28/10/2022
del 09/02/2022
 
del 09/02/2022
del 28/10/2022
del 28/10/2022
del 17/11/2017
 
del 14/11/2017
Chi vende l’abitazione acquistata con le agevolazioni prima...
del 28/10/2022

I casi in cui bisogna affidare l'incarico di redigere un APE (Attestato di Prestazione...
del 25/05/2016
 Mercato immobiliare, cosa...
del 01/02/2016

Riepilogo Annunci Immobiliari per tipologia o comuni

Comune:

Re/max Platinum

Alessandro Capuozzo

Case in vendita e affitto a Catania e provincia

case, uffici, ville, Mascalucia, Catania

Indirizzo / Contatti

Re/max Platinum

Le Sedi
Via Cesare Beccaria, 67 Catania
Via Duca D' Aosta, 29 S.G. La Punta(CT)
Parco Europa, 35 Paternò(CT)
Viale Teracati, 31 Siracusa
Corso Savoia 166, Acireale
Via Madonna della Via 19, Caltagirone
Via Giuseppe Garibaldi 38, Pachino
Via Ugo La Malfa 47- 49 Ragusa
(+39) 392 8401931
(+39) 095 7410271
                 
Copyright © 2016 Capuozzo Immobiliare - tutti i diritti riservati. Created and powered by Softfull